Tagged: it Toggle Comment Threads | Keyboard Shortcuts

  • Adam 17:18 on 16.02.2019 Permalink | Reply
    Tags: , it   

    Sex Education: a lezione di stile da Gillian Anderson 

    ORIZZ 2

    Foto da Netflix

    Se vivete su Marte (o giù di lì) e per questo non avete mai sentito parlare della serie Netflix Sex Education, tornate subito sulla Terra.
    Se ne avete sentito parlare, ma l’avete liquidata come un banale teen drama per e sugli adolescenti in fissa con il sesso, vi sbagliate di grosso.
    Lo show del momento, che ha già doppiato Elite in fatto di visualizzazioni (oltre 40 milioni dall’11 gennaio), è molto altro.
    Intanto, è uno dei prodotti più poetici che la piattaforma di streaming on demand abbia realizzato, capace di far dimenticare InsatiableEverything Sucks! e Baby. È anche capace di far commuovere e al tempo stesso ridere di gusto; desiderare (e sembra incredibile) di prendere il telecomando della vita, premere il tasto rewind per tornare indietro nel tempo, quando c’erano i primi pensieri pruriginosi, i brufoli, le porte sbattute in faccia ai genitori per aver violato la privacy della cameretta… E magari avessimo avuto un amico del cuore come Otis (Asa Butterfield), vergine, imbranato e saggio! Insieme a Maeve (Emma Mackey), popolare e dannata, offre sedute di “psicoeros” tra un’ora di lezione e l’altra. La sua “preparazione” è merito della madre, la dottoressa Jean Milburn, di professione sessuologa, per l’appunto. A interpretarla è la strepitosa Gillian Anderson, che della leggendaria agente speciale Dana Scully di X Files non ha davvero più nulla, a partire dai capelli. E infatti, in mataria di hair style può insegnarci parecchio.

    Foto dal profilo Instagram di Gillian Anderson (@gilliana)

    Foto dal profilo Instagram di Gillian Anderson (@gilliana)


    NEW HAIR, DON’T CARE

    Il rosso, che è stato cifra stilistica della storica spalla di Fox Mulder, ha lasciato il posto al biondo platino, che fa venire in mente Madonna in versione video di Vogue (1990).

    Schermata 2019-02-01 alle 15.18.16

    Fotogramma del video Vogue di Madonna

    Il taglio della dottoressa Jean Milburn è un bel corto scalato, che ha qualcosa della diabolica Maryl Streep ne Il diavolo veste Prada (2006), ma pure di Jennie Garth nei panni di una più adulta Kelly Taylor nella serie cult – almeno per noi che siamo nati negli anni Ottanta – Beverly Hills 90210.
    La buona notizia è che questa scalatura sta bene a tutte. Ripetiamo come un mantra: sta bene a tutte. Perché il ciuffo-onda cade morbido e naturale senza mai indurire i lineamenti.

    77 2

    Fotogramma del film Il Diavolo veste Prada


    SEMBRA (NUDE), MA NON (LO) È
    Passiamo al make-up: la trousse  è basica e intelligente. Prendete nota: blush rosa per gote sbarazzine a 50 anni, mascara (più allungante che fortificante), eyeliner e rossetto (attenzione, non gloss, le apparenze ingannano) che si limita a intensificare il colore delle labbra. Il total (beauty) look sembra nude e invece no.

    Foto dal profilo Instagram di Giallian Anderson (@gilliana)

    Foto dal profilo Instagram di Giallian Anderson (@gilliana)


    SO STYLISH, SO SPORTY
    L’armadio di Gillian-Anderson-in-versione-SexEducation è un’infilata di tute con lo scollo a V e i pantaloni morbidi, nei colori della terra e del bosco. Casual, eppure super femminili. Le abbina a zeppe di corda, che hanno spopolato la scorsa estate. È la combo ideale per “piallare” qualche centimetro di troppo sui fianchi e al contempo slanciare assai.
    Da “copia-e-indossa” anche la vestaglia gialla: come sostiene la mia collega Alice Abbiadati, è già diventata un cult del piccolo schermo.  

    ORIZZ 1

    Foto da Netflix

     

    L’articolo Sex Education: a lezione di stile da Gillian Anderson sembra essere il primo su Glamour.it.

    Advertisements
     
  • Adam 13:42 on 15.02.2019 Permalink | Reply
    Tags: , it   

    Mullet e shag: tra minimalismo e fantasia 

    Anna Sui
    Anna Sui
    Anna Sui
    Anna Sui
    Anna Sui
    Carolina Herrera
    Carolina Herrera
    Carolina Herrera
    Carolina Herrera
    Carolina Herrera
    Hakan Hakkaya
    Prabal Gurung
    Prabal Gurung
    Prabal Gurung
    Prabal Gurung

    Parola d’ordine: divertirsi! Anche questo è emerso dalle passerelle di New York, che dopo intere stagioni di dittatura di bob e lob, vedono finalmente acconciature più destrutturate. “Onestamente, stavamo pensando a quello che abbiamo visto per strada e combattendo il classico look da signora – volevamo divertirci”, ha spiegato Garren, fondatore del brand R+Co.

    Carolina-Herrera---GettyImages-1097927698

    Look Carolina Herrera

     

    Il quale ha ricordato anche come stia tornando lo stile anni ’80: “Abbiamo finito per fare un riassunto di quello che abbiamo fatto negli anni ’80 con Irving Penn”. Uno stile che introduce tagli shag scalatissimi e mullet estremi. Come le parrucche messe a punto proprio da Garren per Anna Sui, “scoppiettanti” e coloratissime, un’esplosione di forme e colori. Insomma, largo alla fantasia e bando alle regole.

    Anna-Sui---GettyImages-1098027068

    Look Anna Sui

     

    Più portabili, invece, altri hairlook, sempre destrutturati e messy, ma senza eccessi: una sorta di finto spettinato come quello visto sulla passerella di Collina Strada o Carolina Herrera, una sorta di new shag meno appariscente, privo di volume e decisamente più portabile e reale.

    L’articolo Mullet e shag: tra minimalismo e fantasia sembra essere il primo su Glamour.it.

     
  • Adam 21:23 on 14.02.2019 Permalink | Reply
    Tags: , it   

    Vagina Diet, la dieta per la salute della vagina 

    TE’ VERDE
    CIBI INTEGRALI, LEGUMI, VERDURE
    MELE
    YOGURT E KEFIR
    GRASSI OMEGA-3
    ACQUA

    È risaputo che i mirtilli e il relativo succo, grazie alla presenza di particolari sostanze note come proantocianidine, possono aiutare a scongiurare disturbi come la cistite, svolgendo un’azione antibatterica diretta. Ma non sono gli unici alimenti ad avere un forte impatto sulla salute vaginale e sulla sfera intima in generale. Ci sono cibi e bevande che aiutano a prevenire infiammazioni, infezioni del tratto urinario e altro ancora. Ecco cosa aggiungere alla tua prossima lista della spesa!

    TE’ VERDE
    Secondo una ricerca pubblicata sulla rivista Frontiers in Microbiology, le catechine polifenoliche – contenute nel tè verde – possono uccidere i batteri di E. coli che causano infezioni del tratto urinario. Inoltre, la caffeina contenuta nel tè verde può aiutare a ridurre i sintomi della sindrome premestruale.

    CIBI INTEGRALI, LEGUMI, VERDURE
    Cos’hanno in comune tutti questi alimenti? Sono ricchi di fibre. La fibra è un prebiotico e se non se ne assume abbastanza, non si nutriranno i batteri “buoni” dell’intestino utili perché rafforzano le difese immunitarie intestinali e favoriscono l’aumento degli anticorpi, essenziali per proteggere l’organismo dall’attacco di virus, batteri e altri microrganismi dannosi per la salute. Non per nulla, il modo migliore per mantenere in salute la vagina è proprio preservare la salute del colon, poiché la maggior parte dei batteri proviene proprio da lì. La quantità ideale giornaliera di fibre è di circa 25 grammi. Un’idea per distribuirli nel modo migliore? Una tazza di fagioli neri cotti (15 g), una tazza di quinoa cotta (5 g) e una patata dolce (5 g).

    MELE
    Secondo uno studio italiano e pubblicato sull’autorevole rivista Archivio di Ginecologia e Ostetriciale donne che mangiano una mela al giorno riferiscono una migliore funzione sessuale (che include la loro soddisfazione sessuale, la capacità di raggiungere l’orgasmo e la capacità di eccitarsi), rispetto a quelle che non lo fanno. Il merito va alla florizina, un fitoestrogeno simile all’estradiolo, l’ormone femminile che determina l’eccitazione e di cui la buccia della mela è particolarmente ricca.

    YOGURT E KEFIR
    Yogurt, kefir e altri alimenti fermentati sono ricchi di probiotici, fondamentali per riequilibrare la flora batterica intestinale e favorire l’aumento dei batteri buoni a scapito di quelli nocivi. In più, rafforzano la microflora vaginale, aiutando così a prevenire infezioni come cistite, vaginosi batterica e infezioni da candida. La dose extra di calcio presente nello yogurt, inoltre, può aiutare a migliorare i sintomi della sindrome pre-mestruale, come dimostra la ricerca.

    GRASSI OMEGA-3
    100 grammi di salmone contengono all’incirca la quantità di vitamina D raccomandata quotidianamente, oltre a una buona dose di acidi grassi omega-3. Entrambi i nutrienti sono importanti per la salute generale e del cuore in particolare. Ogni cibo che fa bene al cuore è buono anche per l’eccitazione, poiché una migliore circolazione generale favorisce anche un migliore flusso sanguigno nelle parti basse del corpo.

    ACQUA
    L’idratazione è il modo principale per mantenere l’area vaginale umida e lubrificata: condizione essenziale per il mantenimento di una sana flora batterica.

    L’articolo Vagina Diet, la dieta per la salute della vagina sembra essere il primo su Glamour.it.

     
  • Adam 21:21 on 14.02.2019 Permalink | Reply
    Tags: , it   

    Maglia a rete how to: come indossarla in base al vostro stile 

    Torna la rete, e lo fa invadendo le passerelle dell’estate. Da Dior ad Altuzarra, passando per Sonia Rykiel e Salvatore Ferragamo le proposte moda non mancano. Ma districarsi non è semplicissimo.
    Ecco un aiuto. I trend-chiave sono tre: sexy, bohémien e glam.

    Sexy:
    è il più ovvio. Grintoso e rock, predilige il nero e il gioco del vedo-non-vedo. Attenzione però a non strafare.

    Maglia a rete how to: come indossarla in base al vostro stile

    Dion Lee, Calcaterra e Dion Lee.

     Maglia a rete how to: come indossarla in base al vostro stile

    Sonia Rykiel, Ermanno Scervino e Anaïs Jourden.

    Bohémien:
    maglia larga e colori della terra.  Arricchisci il tuo look con collane, conchiglie e perline in legno.

    Maglia a rete how to: come indossarla in base al vostro stile

    Dior, Altuzarra e Salvatore Ferragamo

    Maglia a rete how to: come indossarla in base al vostro stile

    P Moss, Ports 1961 e Sonia Rykiel

    Glam:
    è il più nuovo. Layering è la tua parola d’ordine. E cioè, gioca con le sovrapposizioni di tessuti e forme. La rete, ovviamente, sta sopra a tutto.

    Maglia a rete how to: come indossarla in base al vostro stile

    Anaïs Jourden, Ports 1961 e Dion Lee

     

    Maglia a rete how to: come indossarla in base al vostro stile

    Cushnie et Ochs, AREA e Ports 1961

     
  • Adam 21:19 on 14.02.2019 Permalink | Reply
    Tags: , it   

    L’argilla bianca: gli usi beauty e i benefici per la salute 

    L’argilla bianca è una sostanza naturale utilizzata dall’uomo sin dai tempi più antichi. Nel passato veniva utilizzata come quella rossa per creare dei suppellettili…ma è nota soprattutto per il suo utilizzo nel campo della salute e del benessere.
    L’argilla conosciuta soprattutto per le sue proprietà assorbenti, antisettiche, purificanti, si presenta in natura in diversi colori: quella rossa, l’argilla verde e infine l’argilla bianca, un potentissimo alleato naturale.

    4BB34F5B-2795-4D8F-8404-E387CBE6ABC3

    Photo credits: Pinterest

    L’argilla bianca è formata in gran parte da alluminio e silicio ed è uno dei rimedi naturali più efficaci contro i gonfiori intestinali.
    Così come l’argilla verde, l’argilla bianca può essere utilizzata su determinate zone del corpo, pelle e capelli compresi, oppure ingerita in soluzione acquosa o sotto forma di barrette, in commercio se ne trovano diverse.

    In entrambi i casi si sfruttano le sue numerose proprietà curative: aiuta a combattere la disidratazione e le screpolature; funge da battericida espellendo le tossine ed è un protettore gastrico, protegge le mucose ed è anche un potente antinfiammatorio.

    La si può trovare in farmacia o erboristeria, oppure in negozi specializzati e anche online.

    Ottimo anche il suo utilizzo come maschera per il viso:
    Per cominciare prendete un recipiente, possibilmente di vetro oppure in ceramica, dove mescolare con un cucchiaio , argilla bianca e acqua, nella quantità che consenta di ottenere una sorta di crema abbastanza densa e omogenea. Amalgamate bene il composto e, se si vuole rendere il composto profumato bisogna aggiungere qualche goccia di olio essenziale a scelta. Stendere il composto sulla parte interessata è ricoprirlo eventualmente con una pellicola. Lasciare agire per circa 15 minuti, se si tratta di una maschera viso, e almeno mezz’ora se invece è una zona più grande del corpo.
    Poi risciacquare abbondantemente con acqua tiepita.

    Maschera capelli all’argilla bianca:
    L’argilla bianca è un ottimo rimedio di bellezza anche per i capelli soprattutto nel caso siano molto grassi e sottili. Per prepararla mescolate in una ciotola due cucchiai di argilla bianca, un cucchiaio di olio di cocco e uno di olio di jojoba poi basta un po’ d’acqua e mescolare in modo da ottenere una crema omogenea.
    Applicate la maschera sulla chioma bagnata e lasciate agire per 20 minuti…noterete subito una chioma lucente.

    L’articolo L’argilla bianca: gli usi beauty e i benefici per la salute sembra essere il primo su Glamour.it.

     
  • Adam 21:17 on 14.02.2019 Permalink | Reply
    Tags: , it   

    Come rassodare il seno: 3 esercizi per un allenamento super 

    seno donna esercizi fitness

    Photo: Getty Images

    Il  décolleté è il tuo punto debole e non sai come rassodare il seno? Perdita di peso, posture sbagliate, gravidanza sono fattori che possono mettere a dura prova la sua bellezza e renderlo più rilassato e meno tonico. Per  avere un décolleté più sodo un workout mirato può essere di grande aiuto. Ecco allora come rassodare il seno con 3 esercizi suggeriti da Sara Ventura, owner e direttore tecnico della CrossFitNavigli a Milano, specializzata in allenamento personalizzato.

    L’esercizio per scolpire il décolleté: il Push up
    Sdraiate a pancia in giù con le mani appena sotto le spalle, i gomiti aperti a 30 gradi e le punte dei piedi poggiate a terra. Facendo forza sulle braccia, distendi i gomiti e sollevati dal pavimento. Ripeti l’esercizio per 8 volte.

    L’esercizio per rinforzare i pettorali: lo Shoulder tap
    Mettiti a pancia in giù con i piedi uniti e le gambe distese. Le braccia sono tese e le mani sono poggiate sul pavimento al di sotto delle spalle. Da questa posizione stacca la mano destra da terra e tocca la spalla del braccio sinistro. Ripeti tutto dall’altro lato. Esegui 20 volte.

    L’esercizio per tonificare il seno: il Burpee
    In piedi, metti le mani a terra e porta le gambe indietro poggiando petto e bacino sul pavimento. Da questa posizione mettiti in piedi, fai un salto e contemporaneamente unisci le mani dietro la testa. Ripeti l’esercizio per 10 volte.

    Come rassodare il seno: quante volte allenarsi

    Questo workout è facile da fare e non richiede attrezzi particolari. Per rassodare il seno, tonificare la silhouette e potenziare l’allenamento esegui questo training per un mese, tre giorni a settimana ripetendolo per tre volte. Fai sempre una pausa di sessanta secondi tra un esercizio e l’altro. Alla fine di ogni serie riposati per due minuti.

    L’articolo Come rassodare il seno: 3 esercizi per un allenamento super sembra essere il primo su Glamour.it.

     
  • Adam 21:14 on 14.02.2019 Permalink | Reply
    Tags: , it   

    New York Fashion Week, le nail-art più belle 

    New York Fashion Week, le nail-art più belle
    New York Fashion Week, le nail-art più belle
    New York Fashion Week, le nail-art più belle
    New York Fashion Week, le nail-art più belle
    New York Fashion Week, le nail-art più belle
    New York Fashion Week, le nail-art più belle
    New York Fashion Week, le nail-art più belle
    New York Fashion Week, le nail-art più belle
    New York Fashion Week, le nail-art più belle

    chromat-2049-aw20-pw

    Da New York è tutto: il sipario è appena sceso sulla tappa americana della kermesse modaiola.

    E anche se la primavera non è proprio dietro l’angolo e il pensiero ormai vola alle vacanze estive è bene domandarsi cosa indosseremo la prossima Fall Winter 2019/20. Per arrivare preparati, certo, e per fare acquisti strategici e magare anticipare i trend di una stagione (e sembrare molto cool).

    Sotto i riflettori, non più solamente abiti e accessori ma anche make-upcapelli e unghie. Un tempo relegate (letteralmente) alle estremità, ora le mani diventano protagoniste e gli stilisti si divertono ad abbinare gli outfit a nail art complesse, unghie nude o con un accenno di glitter.

    Se i look troppo estremi non fanno per voi, optate per blu navy e ocra (meno banali del solito rosso). Per chi vuole osare invece c’è l’imbarazzo della scelta. Dai graffiti in bianco e nero di Jeremy Scott agli effetti Tye & Dye di Chromat, passando per le perle applicate viste da Adeam. Se invece siete indecise tra osare con design complessi o optare per un look più discreto potrete ricreare facilmente le unghie viste da Kate Spade: basta stendere una base trasparente e completare con una svernice glitterata.

    Non dimenticate, però, che smalto e nail art richiedono mani impeccabili: non trascuratele, specie ora che fa freddo, e prendetevene cura quotidianamente.

    L’articolo New York Fashion Week, le nail-art più belle sembra essere il primo su Glamour.it.

     
  • Adam 21:13 on 14.02.2019 Permalink | Reply
    Tags: , it   

    Come passare dal pixie cut al taglio lungo in 30 acconciature: la lezione di Charlize Theron 

    Charlize Theron hairstyle evolution
    Charlize Theron hairstyle evolution
    Charlize Theron hairstyle evolution
    Charlize Theron hairstyle evolution
    Charlize Theron hairstyle evolution
    Charlize Theron hairstyle evolution
    Charlize Theron hairstyle evolution
    Charlize Theron hairstyle evolution
    Charlize Theron hairstyle evolution
    Charlize Theron hairstyle evolution
    Charlize Theron hairstyle evolution
    Charlize Theron hairstyle evolution
    Charlize Theron hairstyle evolution
    Charlize Theron hairstyle evolution
    Charlize Theron hairstyle evolution
    Charlize Theron hairstyle evolution
    Charlize Theron hairstyle evolution
    Charlize Theron hairstyle evolution
    Charlize Theron hairstyle evolution
    Charlize Theron hairstyle evolution
    Charlize Theron hairstyle evolution
    Charlize Theron hairstyle evolution
    Charlize Theron hairstyle evolution
    Charlize Theron hairstyle evolution
    Charlize Theron hairstyle evolution
    Charlize Theron hairstyle evolution
    Charlize Theron hairstyle evolution
    Charlize Theron hairstyle evolution
    Charlize Theron hairstyle evolution
    Charlize Theron hairstyle evolution
    Charlize Theron hairstyle evolution
    Charlize Theron hairstyle evolution
    Charlize Theron hairstyle evolution

    L’ultima acconciatura che abbiamo visto su di lei è stata durante il Festival del cinema di Berlino, pochi giorni fa: l’hairstylist Adir Abergel ha raccolto il taglio medio di Charlize Theron in una codina bassa da samurai, arrotolata intorno a un filo nero. E questa è solo una delle acconciature da copiare all’attrice sudafricana, 43 anni. Prima della coda a sorprendere era stata una pettinatura con due treccine laterali e un bijou XL ai Critic’s Choice Awards, e prima ancora una mezza coda wet effect con styling laterale e i suoi innumervoli chignon a nodo bassi.

    Avendo avuto i capelli in tutte le lunghezze – corti, medi e lunghi – Charlize Theron è la star più giusta da prendere come modello per nuove idee di acconciature, ma anche per capire come gestire un taglio che si vuole far ricrescere. Nel 2012 infatti l’attrice, per copione, aveva tagliato i suoi lunghi capelli biondi in un pixie cut cortissimo che, negli anni seguenti, ha acconciato in tanti modi diversi, gestendo la crescita dei capelli magistralmenteGuarda i suoi look più belli nella gallery in alto (e scegli quale copiare in base alla lunghezza dei tuoi capelli).

    L’articolo Come passare dal pixie cut al taglio lungo in 30 acconciature: la lezione di Charlize Theronsembra essere il primo su Glamour.it.

     
  • Adam 11:53 on 13.02.2019 Permalink | Reply
    Tags: , it   

    Giallo: dieci idee molto glam per portare il colore del sole 

     

    Emma Stone
    Emily Blunt
    Rachel Brosnahan
    Leila George
    Chanel Iman
    Alexa Chung
    Nicole Warne
    Zhang Ziyi
    Claire Foy
    Rhea Seehorn
    Amanda Holden
    Ming Xi
    Adut Akech
    Jessica Barta Lam
    Leomie Anderson
    Chanel
    Carolina Herrera
    Max Mara
    Agnona
    Rochas
    Versace
    Marc Jacobs
    Boss
    Etro
    Jasper Conran
    Asos
    Orciani
    Blumarine We are in Love with Salvatore Piccione
    Pellico
    MMissoni
    Salvatore Ferragamo
    Alysi
    Elisabetta Franchi
    Essentiel
    Bally
    Essentiel
    Caban Romantic
    Twinset Milano
    Casadei
    LiuJo
    Liu Jo Sport
    Chie Mihara
    Blugirl
    Cos
    Orizz giallo

    Foto Gorunway.com

    Dalle passerelle arriva un’onda giallo sole che va dritta in città. Preparatevi a sfoggiare la nuance più energica e dirompente, perfetta 24 ore su 24. Il total look è di grande impatto, ma se preferite, iniziate a concedervi un tocco di giallo partendo da un accessorio: la tracolla, un paio di décolletée, i sandali col plateau o una handbag.

    Che siate romantiche o sportive, il giallo dà una sferzata di positività e di allegria anche al look più classico. Via libera quindi a soprabiti, blazer e trench, ma anche tubini Fifties, jumpsuit e camicie.

    Come si porta? 1. Estivo e fresco se abbinato al bianco. 2. Sofisticato con il nero, è ideale in versione by night. 3. Très chic con le nuance naturali: sabbia e cuoio sono gli alleati perfetti nella versione da giorno. 4. Per le più audaci? L’abbinamento è con i colori pastello: rosa, celeste e acquamarina regalano un twist decisamente inaspettato. 5. In versione evidenziatore invece, si porta con il denim, chiaro, ma senza mixarlo ad altri colori. 6. Anche la classica T-shirt marinière si lascia sedurre dal giallo: anziché di blu le righe si accendono di giallo. 7. Se siete convinte che il giallo si porti “solo con l’abbronzatura” fatevi tentare da un soprabito o da un trench, scoprirete l’effetto luce istantaneo. 8. Il giallo diventa una sfumatura passe-partout se abbinato a tonalità fredde e neutre.

    La sfumatura che sta meglio a more e bionde? La nuance zafferano: carica e intensa, dà personalità anche con look più basici. 9. Per le bionde: se avete paura che il giallo vi conferisca un’aria “smunta”, provate ad abbinare un rossetto rosso: un abbinamento insolito, ma di sicuro effetto! 10. Per le more: il make up deve essere naturale, ma se avete voglia di un tocco di colore puntate sugli occhi e illuminateli con le sfumature del bronzo.

    L’idea più glam? Le celebs, già da qualche stagione, l’anno incoronato colore hot da red carpet. Prendete spunto e, se avete in vista una serata speciale, un matrimonio e perché no, un red carpet, puntate sulla sfumatura del sole. Sarete splendenti e attirerete tutti gli sguardi.

    L’importante è brillare: it’s yellow time!

    L’articolo Giallo: dieci idee molto glam per portare il colore del sole sembra essere il primo su Glamour.it.

     
  • Adam 11:51 on 13.02.2019 Permalink | Reply
    Tags: , it   

    Aladdin, il look di Will Smith nei panni del Genio sorprende (e sconvolge) la rete 

     

    Tutto blu, iper-muscoloso e con il codino nero con il fermacoda oro attaccato alla testa rasata. Disney ha diffuso il primo trailer del remake live action Aladdin diretto da Guy Ritchie (nelle sale italiane dal 22 maggio) e a sorprendere di più è Will Smith nei panni del Genio: frutto di un lavoro di post-produzione, l’attore ha muscoli iper-gonfiati ed è completamente blu, scintillante e svolazzante.

    Un’immagine che ha scatenato molte reazioni in rete, tra la paura e l’ilarità, tanto che il suo personaggio è già diventato un meme: sui social è iniziata la corsa ai paragoni più assurdi, tra chi cita il mostro invisibile di Bird Box, chi si sente “perseguitata” dalla terrificante immagine e chi invece lo accosta a un inedito puffo-centauro. Voi cosa ne pensate?

    L’articolo Aladdin, il look di Will Smith nei panni del Genio sorprende (e sconvolge) la rete sembra essere il primo su Glamour.it.

     
  • Adam 20:44 on 12.02.2019 Permalink | Reply
    Tags: , it   

    Unghie 2019, la nail art tie-dye (da portare in pendant con l’outfit) 

     

    La moda della primavera 2019 torna a respirare l’aria di libertà di Woodstock di fine anni ’60 e resuscita la fantasia tie-dye che dall’outfit arriva velocemente alle unghie. La nail art più “liberatoria” della prossima stagione ricrea sulle unghie l’effetto tie-dye della fantasia hippy-chic. Farlo da sole a casa non è semplice come il degradé: bisogna disegnare con lo smalto dei singoli vortici, cambiando pennelli e colori prima che lo smalto si asciughi per creare l’effetto a spirale. Un po’ di imprecisione casalinga fa parte del fascino hippy, ma se non ci riuscite basta portare una di queste foto nel vostro salone di fiducia (foto in alto Instagram @nail_unistella).

    Instagram @fineoutlinenails

    Instagram @fineoutlinenails

    Instagram @nail_unistella

    Instagram @nail_unistella

    L’articolo Unghie 2019, la nail art tie-dye (da portare in pendant con l’outfit) sembra essere il primo su Glamour.it.

     
  • Adam 20:41 on 12.02.2019 Permalink | Reply
    Tags: , it   

    La Milano Fashion Week ti aspetta nelle Profumerie Douglas per provare il make-up YSL! 

     

    Tra i tanti, tantissimi appuntamenti in programma per la Milano Fashion Week non può mancare quello dedicato al make-up più glamorous! Da lunedì 11 a domenica 24 febbraio, le Profumerie Douglas, in collaborazione con Yves Saint Laurent Beauté, apriranno le porte dello store in Corso Buenos Aires 1 per un MAKE-UP LAB, realizzato nella cornice unica della postazione “Colorshow”, in pieno stile YSL Beauté.

    Un’occasione imperdibile per incontrare i make-up artist Douglas che sveleranno i trucchi per essere impeccabile in ogni occasione e realizzeranno gratuitamente una seduta di make-up, ispirata ai look delle passerelle.

    Ma non solo: all’interno dello store ci sarà anche l’opportunità di scoprire il nuovo Glam Kit, un cofanetto a forma di maxi caramella realizzato in esclusiva da YSL Beauty per Douglas e contenente tutto il necessario per riprodurre i look della Fashion Week.

    Declinato in due colori e versioni, il Glam Kit è disponibile nella versione ROUGE romantica con baci rossi e all’interno il Mascara The Curler in formato vendita, una taglia lusso Black Opium Eau De Parfum da 7,5 ml e un mini Rouge Pur Couture nella nuance n.1 Le Rouge, il rosso iconico YSL Beauty; nella versione ROSE con baci fucsia sbarazzini ha invece al suo interno il Mascara The Curler in formato vendita, una taglia lusso Black Opium Eau De Parfum da 7,5 ml e un mini Rouge Volupté Shine nella nuance n.49 Rose Saint Germain, un rosa fresco con una netta eredità parigina. (Prezzo al pubblico consigliato: 37 euro, mini taglie in omaggio).

    Il Glam Kit di YSL

    Il Glam Kit di YSL (versione Rouge)

     

    L’articolo La Milano Fashion Week ti aspetta nelle Profumerie Douglas per provare il make-up YSL!sembra essere il primo su Glamour.it.

     
c
Compose new post
j
Next post/Next comment
k
Previous post/Previous comment
r
Reply
e
Edit
o
Show/Hide comments
t
Go to top
l
Go to login
h
Show/Hide help
shift + esc
Cancel
%d bloggers like this: